Vademecum anti “covidiot” in quarantena

Condividi:

10 modi utili per combattere il virus restando a casa senza diventare ostaggi del web

Vademecum utile per persone in preda alla scocciatura del confinamento tra le mura domestiche a causa delle restrizioni  in atto per via del Covid-19. Non è una condizione bella quell’attuale, tuttavia è necessario attingere alle risorse più nascoste e insospettabili in ciascuno di noi per uscirne fuori il più “integri” possibili, con la consapevolezza che sarà tutto diverso da prima e che ci servono lucidità ed energia per affrontare il futuro.

Nel mentre occupiamoci del presente provando a mettere in atto 10 regole dettate dal buon senso e all’insegna del benessere, quest’ultimo inteso come un insieme di condizioni psico-fisiche che ci recano vantaggio.

Di seguito riportiamo un decalogo, che non ha pretese scientifico-statistiche, ma che ha tutte le premesse per funzionare in contesti familiari dove non si riscontrano anomalie derivanti da situazioni particolari (malattie, disagi importanti di varia natura, ecc).

Navigazione web. Ph: FS Pexels
  1. Occhio a non diventare “Covidiot”

L’ultimo termine coniato per definire le persone che prendono come oro colato tutte le informazioni  che girano in rete sulla pandemia. Si trasformano in virologi, epidemiologi, esperti in tematiche sanitarie “abbeverandosi“ dal web, senza appurare la veridicità dei contenuti che, molto spesso o quasi sempre, finiscono per condividere alimentando così  il sordido giro delle fake newsI “covidiot”  non si limitano a nutrirsi di bufale da postare e inoltrare. Sono “covidiot” anche tutti coloro che trasgrediscono le disposizioni governative emanate per arginare la pandemia. I “covidiotvanno a fare la spesa ripetutamente, non solo una volta alla settimana. Ovviamente accaparrano tutto ciò che trovano sugli scaffali.

I “covidiotamano in generale fare spostamenti insensati  rischiando salute, multe e vanificando il sacrificio del personale sanitario.

2.Non lamentarsi in continuazione

La preoccupazione è normale, doverosa e comprensibile. Nei momenti più scoraggianti ricordatevi che ci sono migliaia di persone malate che a causa del Covid-19 lottano in un letto di ospedale tra la vita e la morte. Purtroppo non sempre ce la fanno.
Ci viene chiesto di tutelare la nostra salute e quella degli altri restando fermi per avere la possibilità  di ripartire quanto prima e lottare per il nostro  futuro, in salute.

3.Il tempo è oro

Il rilassamento dei primi giorni di quarantena era comprensibile per via della novità. Siamo in “pausa relativa”, ma i minuti che scorrono inesorabili hanno lo stesso valore di prima, forse di più. Quindi, non abbandonatevi alla futilità. Facciamo un calendario con gli appuntamenti che scandiranno la nostra giornata, dirette Facebook e Instagram comprese, a patto che ne valgano la pena.

Evitiamo di “ammazzare” il tempo rincorrendo il web  giusto per fare qualcosa. Diamo un senso alla navigazione.

Video call. Ph: Pexels

4.Restare connessi

Può sembrare una negazione del punto precedente, ma non lo è. È importante restare in contatto con le persone che conosciamo e fanno parte del nostro tessuto sociale. Colleghi di lavoro, partecipanti di gruppi che frequentiamo per hobby, parenti e amici che da tempo non sentiamo; tutti andrebbero contattati. Proviamo ora a chiamarli o video chiamarli. In questo momento storico è importante rafforzare le relazioni.

5.Essere creativi

Quando se non adesso?! C’è sempre un modo originale e utile per dare sfogo alla nostra fantasia, secondo i nostri gusti e interessi. Sport, lettura, cucina, degustazione di vino, scrittura, corsi tematici, pulizie domestiche; la lista è lunga. Frase d’ordine: ozio creativo!

Risorse per la navigazione online. Ph: FS Pexels

6.Dedicare tempo all’alfabetizzazione digitale

Il mondo e le interazioni stanno cambiando drasticamente sotto i nostri occhi. Passata la pandemia nulla sarà più come prima, partendo dal modo di comunicare.
Finito il periodo del distanziamento, speriamo quanto prima, resterà evidente che le nuove tecnologie e la digitalizzazione costituiscono parti fondanti della vita, non più un optional appannaggio di giovani smanettoni.
Approfittiamo per prendere dimestichezza con le piattaforme dedicate alle videoconferenze e alla formazione a distanza. Impariamo l’abc dei social media o approfondiamo le nuove frontiere per essere efficaci online.

Cura della persona. Ph: Pexels

7.Non trascurarsi

Com’è scritto all’inizio, siamo in “pausa relativa”, quindi diversamente  operativi; ciascuno in modo diverso: in smart working, in Cassa Integrazione, ferie forzate o “semplicemente”  ci scervelliamo per capire come ripartire. In  qualsiasi  modalità prendiamoci cura di noi. Pettiniamoci  e vestiamoci in modo consono, ne gioverà l’autostima e quindi il nostro umore.

8.Prestare attenzione alle abitudini alimentari.

Siamo destinati a mangiare di più, per il piacere di farlo, per ansia o per stare insieme al resto della famiglia. Non abbuffiamoci. Approfittiamo per acquistare prodotti di qualità espressione della filiera italiana o,  ancora meglio, locale. Mangiamo sano.

9.Liberare Peter Pan

La quarantena di adulti con bimbi o adolescenti è difficile da gestire, ma può trasformarsi in un momento di interazione e scoperta molto proficuo e bello. Bisogna lasciarsi trascinare dai ritmi dei più piccoli. Aiutarli nei compiti, diventare compagni di gioco, farsi coinvolgere dagli adolescenti  nell’uso dei social media. Meglio ancora: trovare finalmente il tempo per parlare con i propri figli.

10.Riscoprire i vantaggi dell’essere single

La coabitazione non è sempre fonte di piacere. Ne sanno qualcosa i single. In questo periodo di convivenza coatta la non corretta gestione degli spazi e delle interazioni può diventare un’ulteriore fonte di stress. I single, da sempre abituati all’autonomia, in questo senso sono avvantaggiati. Vale anche per loro l’input di riempire le giornate con attività utili. Nei social media anche i single hanno un valido alleato. Comunque la classica telefonata, per una chiacchierata con amici e parenti,  resta sempre il modo più immediato per  trovare un po’ di compagnia.

Riproduzione riservata ©

Condividi:

Related posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: