Educazione finanziaria e tasting per il Pink Panel

Condividi:

Per il quarto incontro il Pink Panel è stato accolto dal Team Consulenti Allianz Bank, sede di Pescara, in concomitanza con le iniziative destinate all’educazione finanziaria. Le assaggiatrici si sono misurate con vitigni autoctoni pugliesi, espressioni di due aree molto diverse tra loro, a testimonianza della eterogeneità  del territorio: La Daunia e il Salento. Rispettivamente le cantine protagoniste di questo tasting sono Cotinone Vini e Francesco Taurino.

I vini pugliesi delle cantine Cotinone e Taurino Francesco

Il club rosa delle assaggiatrici incontra il mondo della Finanza. In degustazione i vini pugliesi

Il Pink Panel presso la sede Allianz Bank

In via del tutto eccezionale  il panel ha accolto una “quota blu”, l’educatore finanziario Raffaele Settimio, eccellente e collaborativo padrone di casa, che ha ricevuto le “pink ladies” insieme alla collega Michela Marinucci . Hanno prestato il loro palato per l’assaggio Enca Polidoro, Giuliana Rotella, Pasquina Fracassi, Norma Claudia Torrieri, Valentina Bravi, Luisa Avallone e Chiara Mascitelli. Capo panel: Jenny Viant Gómez.

I formatori finanziari

Le note di assaggio riportano anche le parole immediate e semplici delle degustatrici non esperte, che in sostanza rappresentano le consumatrici.

Ricordiamo che i vini arrivano  al panel su base spontanea e gratuita. Le recensioni vengono pubblicate su www.maswine.it,  inviate ai produttori e diffuse attraverso la mailing list.

Alla base del Pink Panel – creato da  MásWine, il  lab della giornalista-degustatrice Jenny Viant Gómez – ci sono le teorie proposte da una vasta letteratura scientifica che ha indagato sulle capacità sensoriali delle donne.

Il Pink Panel al lavoro

Da studi scientifici eseguiti in svariati istituti di ricerca emerge una sensibilità maggiore delle donne nel percepire gli odori e i sapori; inoltre un numero superiore di cellule neuronali preposte alla percezione rispetto agli uomini.

Chiara Mascitelli, new entry, nella fase di olfazione

Citando una delle più autorevoli ricerche al riguardo (Monell Chemical Senses Center di Philadelphia), nella regione del cervello atta a ricevere segnali olfattivi le donne possiedono un maggior numero di cellule e neuroni: +43% e +50% rispettivamente.

Lavori del Pink Panel

Il Pink Panel durante la degustazione

Benché altri studi insistano sul fatto che le differenze tra i sessi siano marginali (oppure che non esistano), per MásWine l’idea di un panel di assaggio tutto al femminile diventa una piacevole esperienza da mettere in campo, senza scopi scientifici o statistici, ma con la consapevolezza che degustare “in rosa” ha un “sapore” diverso.

IL TASTING

Taurino Francesco

Raccoglie un’importante eredità di famiglia e la reinterpreta insieme a suo  filglio: Cosimo jr (che porta lo stesso nome del noto nonno). Propongono una versione vinicola del  Salento (Guagnano) verace e senza fronzoli, proprio per questo apprezzabile.

www.taurinofrancescosas.it

Brillocco-Spumante Charmat Extra dry

Brioso nel suo perlage fine e persistente con riflessi di colore giallo tendente al verdolino. Profumi croccanti di frutta a polpa bianca come la pera e fiori bianchi, graffio agrumato di pompelmo rosa e ananas. In chiusura un tocco di anice. Sorso sapido e dalla buona persistenza. Vitigno Negroamaro vinificato in bianco.

Abbinamenti

Jenny: Vol au vent ai gamberi

Enca: Frittura di paranza

Giuliana: Antipasti di mare

Luisa: Gorgonzola al mascarpone

Pasquina: Pesce

Norma:  Crudité

Chiara: Caviale

Valentina: Mortadella

Raffaele: Ipotizza uno spumante millesimato, lo descrive poco graffiante in bocca, da abbinare ai crostacei

Acine-Salelento Bianco Igp 2018

Giallo color paglia con tendenza all’oro, mentre ruota nel calice se ne intuisce il bel corpo. Verdeca in purezza. Affascinanti e taglienti sentori di frutta, anche agrumata, con sottofondo di erbe fresche, alloro, salvia. Appagante in bocca e dal finale amarognolo. Note sulfuree e salmastre evidenti. Senza timore di smentita è minerale. 12 %vol.

Abbinamenti

Jenny: Pollo al curry

Enca e Giuliana: rispettivamente, Risotto ai funghi e Risotto mantecato al limone

Luisa: Formaggi erborinati

Pasquina: Carni bianche

Norma: Merluzzo all’acqua pazza

Chiara: Pesce arrosto

Valentina: Carni bianche

Raffaele: Lo descrive giovane con passaggio in legno, 13% vol. Suggerisce l’abbinamento con pesce al forno

Espra-Negroamaro Salento Rosato Igp 2018

Calice rosa corallo vivace e luminoso. Note di ciliegia, ribes, prugna, foglia di pomodoro e fiori di campo. Una volta sorseggiato gratifica il palato. Il leggero residuo zuccherino non disturba  grazie a  una bella freschezza e una scia sapida stuzzicante. 13%vol.

Abbinamenti

Jenny: Affettati

Enca: Baccalà

Giuliana: Pizza alla diavola

Luisa: Pizze rustiche

Pasquina: Agnello

Norma: Formaggi erborinati

Chiara: Finocchiona

Valentina: Salumi

Raffaele: In virtù della struttura ipotizza un affinamento di 5 anni e lo vede bene come aperitivo.

Filifilori-Negroamaro Vino Rosso

Negroamaro in purezza proveniente da viti di mezzo secolo allevate ad albarello; leggero appassimento delle uve in pianta. Il nome dialettale è un tributo al passaggio generazionale e significa:  da padre in figlio. Rosso rubino con riflessi violacei, robusto e glicerico. Intrigante caleidoscopio  di sentori di more, uva passa, pepe nero, cannella, frutti rossi,  tabacco, cuoio  e mandorle. Riposa 3 mesi in barrique prima dell’imbottigliamento. Tannico, sapido, opulento ed elegante. Medaglia di bronzo alla London Wine Competition 2018. 14% vol.

Abbinamenti

Jenny: Bistecca alla brace

Enca: Carni rosse stufate con verdura

Giuliana: Cinghiale

Luisa: Risotto ai quattro formaggi

Pasquina: Fettuccine al ragù di lepre

Norma e Chiara: Selvaggina

Raffaele: Avverte marcate note di frutta secca. Si sofferma sul grado alcolico, lo reputa intorno ai 14% vol. Consiglia in abbinamento un brasato.

COTINONE VIGNETI

Ubicata a San Severo, in provincia di Foggia, zona a vocazione vinicola da secoli. Dalla tradizione di famiglia oggi l’azienda si proietta verso la modernità coltivando 22 ettari dove ai vitigni autoctoni si affiancano gli internazionali, come semillon, traminer e chardonnay.

www.cotinonevigneti.it.

Rosé-Nero di Troia Igp 2018

Rosa corallo invogliante, corposo nel calice. Profumi netti e golosi, di fragola, melograno, amarena, ciliegia e menta. Al palato è carnoso e persistente. Equilibrio e piacevolezza assoluta. 12,5% vol.

Abbinamenti

Jenny: Pizza boscaiola

Enca: Saltimbocca alla romana

Guiliana: Crostini e salami assortiti

Luisa: Frittata di cipolle rosse

Norma: Pallotta cacio e ovo

Chiara: Finger food a base di formaggi non stagionati

Valentina: Zuppa di pesce

Raffaele: Lo trova molto espressivo; ritiene che non sia un Cerasuolo d’Abruzzo e ipotizza un grado alcolico di 13% vol. Abbinamento maiale arrosto.

 

Torù-Nero di Troia  Igt 2017

Rosso porpora e corposo. Sprigiona note di prugna, rabarbaro, viola e amarena. Scalda il palato e ha un tannino levigato. A chiudere il sorso un’impronta  sapida. Le spezie dolci completano l’aggraziato e persistente quadro sensoriale. 13% vol.

Abbinamenti

Jenny: Formaggio semistagionato

Enca: Involtino di carne

Giuliana: Fettina arrosto con peperoni

Luisa: Spezzatino di carne miste

Pasquina: Ravioli con ricotta di bufala al sugo

Norma: Anellini alla pecorara

Chiara: Tartare di manzo alla senape

Raffaele: Lo connota marcatamente fruttato di amarene, grado alcolico intorno ai 13,5% vol., da abbinare al Pollo al Tajine .

Produci vino e vuoi coinvolgere le donne

scopri come inviare i campioni

Condividi:

Related posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: